sottotazza nuvola

Una storia di piccoli grandi sogni e di “volere è potere”

Ve lo ricordate il post “sfogo” di qualche mese fa? Sicuramente sì.

Dopo aver scritto e condiviso con voi quelle parole ho iniziato a rifletterci su, pensando che alla fine siamo noi gli artefici della nostra vita e che il cambiamento non può che avvenire se non iniziando a lavorare su noi stessi.

Le cose non piovono dal cielo, le persone non cambiano (o lo fanno raramente), il controllo di ogni avvenimento è praticamente impossibile… E allora cosa conta? Contiamo noi e il nostro atteggiamento verso il mondo e ciò che ci accade.

E’ con questa filosofia che ho voluto cominciare il nuovo anno, iniziando a scrivere una nuova storia, la mia.

E allora, come prima cosa, ho voluto dare vita ad un piccolo, grande sogno di cui vi avevo parlato… Mi sono finalmente iscritta ad un corso di ceramica! Da febbraio si comincia e devo dire che non sto letteralmente nella pelle.

Ho cominciato poi a suddividere i vari impegni delle giornate trovando sempre un piccolo spazio per me e per ciò che amo fare, così come per lo studio e l’aggiornamento continuo su ciò che mi appassiona, come la grafica.

Sono piccole cose, ma per me significano molto e in questa prima quindicina di giorni di questo nuovo anno mi sto veramente rendendo conto di quanto sia vero il detto “volere è potere”. Già solo cambiando il proprio atteggiamento, ogni cosa prende un un colore diverso e anche affrontare le sfide più difficili non sembra più così insormontabile!

Anche Le Coccole Creative è entrato nel vortice di questo nuovo atteggiamento e ne ha beneficiato di un bel po’. La mente creativa si è infatti “liberata” e ha prodotto un sacco di idee che non vedo l’ora di condividere con voi.

Oggi voglio cominciare con una nuova linea di prodotto pensata proprio per le coccolone come me. Amanti dell’inverno, del freddo, che non vedono l’ora di appallottolarsi attorno ad una coperta, meglio ancora se davanti ad un caminetto accesso e con una tazza fumante tra le mani. Che amano i maglioni grossi, le atmosfere calde e sognanti, le serate semplici in casa insieme agli amici.

Come ben sapete, amo lavorare a maglia e all’uncinetto e amo lavorare la lana, ed è proprio grazie a questa passione che sono nati i miei prodotti “Coccole e Relax”. Oggi vi presento i sottotazza: morbidi, caldi e un po’ sognanti.

 

sottotazza cuore

sottotazza nuvola

sottotazza orsetto

 

Questi sottotazza, insieme alle meravigliose tazze Krasilnikoff, potete trovarli nel mio shop!

Read More
01d2f-img_39792bcopia

Un tutorial al mese per una creatività senza pretese #coniglietto pasquale

Sono felicissima di tornare dopo qualche mese con una rubrica che amo particolarmente: quella del tutorial!
E con la Pasqua alle porte potevo forse esimermi dal proporvi qualcosa a tema?!
Ovviamente no!
E allora preparatevi ad addobbare la vostra casetta con tanti dolci e teneri coniglietti all’uncinetto!

coniglietto pasquale

Cosa vi serve:
– lana grossa (dei colori che preferite)
– uncinetto n. 8
– ago da lana
– perla di legno
– nastri a piacere


Pronti… Via!

1) Realizzate 4 catenelle e chiudetele a cerchio con una maglia bassissima

primo step

2) Fate 2 catenelle e lavorate dentro al cerchio creato 8 maglie alte.

3) Chiudete con una maglia bassissima nel punto di inizio giro

4) Fate 2 catenelle e lavorate 2 maglie alte su ciascun punto lavorato in precedenza, per un totale di 16 maglie alte.

 

 

5) Chiudete con una maglia bassissima nel punto di inizio giro

 

6) Fate 2 catenelle e lavorate 3 maglie alte nei 3 punti successivi. Poi fate due catenelle e chiudete con una maglia bassissima nel punto successivo.

 

7) Lavorare una maglia bassa per ogni punto creato in precedenza, per un totale di 5 maglie

8) Fate 2 catenelle, poi saltate un punto e lavorate 3 maglie alte in ciascuno dei 3 punti successivi. Infine saltate un punto e chiudete con una maglia bassissima.

9) A questo punto fate 12 catenelle e realizzate una maglia bassissima nei due punti successivi.
    Fate ancora 12 catenelle e chiudete con una maglia bassissima nel punto successivo.

10) Chiudete il lavoro e affrancate il filo.

11) Tagliate un pezzo di filo e fatelo passare attraverso al perla di legno con l’ago da lana.
Cucite la perla sul centro del cerchio di base che avete realizzato in precedenza, in modo da creare la coda del vostro coniglietto.

12) Infine, con un nastro fantasia, create un fiocco attorno al “collo” del coniglietto.

E adesso divertitevi ad usarli come più preferite. Potete appenderli, decorare la tavola o creare originali centrotavola!

Un bacio,
Eleonora

 

Read More

Un tutorial al mese per una creatività senza pretese #christmas edition

Ve l’ho promesso, ve ne ho parlato e riparlato, ho condiviso le anteprime nei social e finalmente riesco a pubblicarlo con tutte voi.
Cosa? Ma il mio tutorial sul calendario dell’avvento!;)

Ho voluto preparare per voi qualcosa di un po’ diverso dal solito, nei colori che ho scelto quest’anno per il mio Natale e che fosse super coccoloso, come tutto ciò che amo.

24 pantofoline porta dolcetti, che ogni mattina del mese di dicembre, vi accompagneranno con dolcezza verso il Natale….
Non è velocissimo da realizzare, ma con un po’ di impegno, vi assicuro che il risultato ne vale la pena…
Pronte per cominciare?
I Materiali
Vi serve:
– Un foglio grande di feltro (del colore che preferite)
– 24 mollette di legno
– gomitoli di lana grossa di colori misti (almeno 3)
– uncinetto numero 8
– 24 tag di cartoncino
– tessuto di lana fantasia
– tessuto peluche
– forbice
– matita
– colla vinilica
– glitter
– pezzi di feltro di vari colori
– refe
Procedimento
1) Scaricate qui il cartamodello della pantofolina, stampatelo e ritagliate le due parti. 
Con la parte della suola tagliate 24 forme dal foglio grande di feltro.
2) Per realizzare la parte superiore della pantofolina all’uncinetto, procedete come segue.
Con l’uncinetto n.8 e la lana che avete scelto, avviare 23 catenelle.
1° giro: lavorate 1 maglia bassa sulle prime due catenelle e poi eseguite una riduzione. Procedete con questa alternanza fino alla fine della riga
2° giro: fare 1 catenella, saltare la prima catenella del giro, lavorare una maglia bassissima sulla catenella successiva, poi eseguite una riduzione. *Lavorate poi una maglia bassa in ciascuna delle due catenelle seguenti e poi eseguite una riduzione.* Ripetere da * a * fino ad una catenella dalla fine. Sull’ultima catenella fare una riduzione con una maglia bassissima.
3° giro: fare 1 catenella, saltare la prima catenella del giro, lavorare una maglia bassissima sulla catenella successiva, poi lavorare 1 maglia bassa su ogni catenella e fare una riduzione con una maglia bassissima sull’ultima.
4° giro: fare 1 catenella, poi lavorare una maglia bassissima nella prima catenella.  *Lavorate poi una maglia bassa in ciascuna nella catenella seguente e poi eseguite una riduzione.* Ripetere da * a * fino ad una catenella dalla fine. Sull’ultima catenella fare una maglia bassissima.
5° giro: fare 1 catenella, poi lavorare una maglia bassissima nella prima catenella.  *Lavorate poi una maglia bassa in ciascuna nella catenella seguente e poi eseguite una riduzione.* Ripetere da * a * fino ad una catenella dalla fine. Sull’ultima catenella fare una maglia bassissima.
Una volta terminata la parte superiore, unitela alla suola in feltro facendo corrispondere il bordo esterno e cucite a dritto con un punto lungo, in modo che si veda proprio l’effetto cucitura.

3) Per realizzare la parte superiore della pantofolina in stoffa, procedete invece come segue.
Riportate il cartamodello sul tessuto di lana e sul tessuto peluche e ritagliate la forma lasciandovi un piccolo margine per la cucitura (attenzione a scegliere tessuti che non si sfilino, in caso contrario, dovrete eseguire una bordatura con cucitura a zig-zag per evitare questo inconveniente).
Appoggiate la parte in tessuto sopra la suola di feltro, facendo corrispondere il bordo esterno e cucite a dritto con un punto lungo, in modo che si veda proprio l’effetto cucitura.

4) Realizzate ora le tag di carta.
In questo caso potete usare delle tag già fatte, oppure, se avete la big shot con la fustella per le tag, prendete del cartoncino bianco e realizzatele con quest’ultima.

Con la matita riportate su ciascuna tag un numero (ovviamente da 1 a 24).

Con la colla vinilica, ripassate poi sopra la scritta in matita appena realizzata e versate sopra i glitter (in quantità abbondante), lasciateli lì circa un minuto in modo che aderiscano alla colla e poi togliete l’eccesso. Procedete in questo modo per ciascuna tag,

5) Prendete ora i pezzi di feltro di vai colori e realizzate dei piccoli cuori e stelle. Anche in questo caso, se avete la big shot usate le relative fustelle, altrimenti riportate il disegno sul feltro e ritagliate le forme con la forbice.

6) Bene, adesso che avete realizzato tutti i pezzi, potete procedere ad assemblare il vostro calendario dell’avvento.
Prendete il refe e, a seconda di dove andrete ad appendere il vostro calendario, tagliatene un pezzo più corto ed uno più lungo in modo da ottenere due mezze lune.
Io mi sono aiutata utilizzando i ganci di due quadri. Ho fatto quindi un nodo ad asola in entrambe le estremità di entrambi i pezzi di filo e li ho appesi ai ganci.

Appendete quindi ciascuna pantofola al filo, “pinzando” con la molletta la tag, la formina di feltro e la pantofolina tutte insieme.

E adesso potete sbizzarrirvi a riempire le vostre pantofoline con i dolcetti che preferite!!
Mettetevi all’opera che dicembre è vicinissimo!!!!!;)
Un bacio,
Eleonora
Read More

Un tutorial al mese per una creatività senza pretese #5

Sono ben 3 giorni che cerco di scrivere questo post… ma è stata davvero una settimana piena (e quando non lo è?) e quindi riesco a mettermi a scrivere solo ora!
Ho due occhi che neanche un pesce lesso, una stanchezza della serie “lasciatemi catatonica sul divano”… sarà il cambio stagione?!

 Io non so come fate voi mamme, lavoratrici e magari anche creative… io sono già full così e non ho ancora una casa, né figli…! Ho veramente un sacco di stima per voi e spesso mi chiedo come farò a gestire tutto.
Ma alla fine, mi consolo pensando che farò come fanno tutte… ossia farò quel che si può!;)

Ma veniamo al succo del post di oggi… il tutorial di questo mese!
Come potevo non dedicare qualcosa a questa meravigliosa stagione?
Tra una coperta e una tisana, il profumo delle foglie per terra, i colori caldi, il rumore delle castagne sul fuoco, l’aria fresca e leggermente pungente… come si può non amarla?! Io semplicemente la adoro!

Potremmo quindi mai perdere l’occasione di decorare la nostra casa per celebrare questo periodo? Assolutamente no! Perciò, prendete l’uncinetto, delle lane che avete avanzato da un lavoro e un altro e mettetevi all’opera per creare queste ghiande cicciottose!^_^

Cosa vi serve?
– uncinetto n.7
– gomitoli di lana vari nei colori del beige e del marrone
– ago da lana a punta tonda
– ovali di legno (quelli che uso io li ho acquistati da Opitec e li trovate qui)
– pistola per colla a caldo

Si parte!

Realizzazione del “cappello” della ghianda
– fare 4 catenelle e chiuderle a cerchio con una maglia bassissima
– fare una catenella, lavorare 7 maglie basse all’interno del cerchio e chiudere sempre con una maglia bassissima sulla prima maglia
– fare una catenella, lavorare due maglie basse su ogni maglia del giro precedente (tot 14 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia
– fare una catenella, lavorare una maglia bassa su ogni maglia del giro precedente (tot 14 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia
– fare una catenella, *lavorare una maglia bassa sulle prime due maglie, lavorare due maglie basse sulla maglia successiva*, ripetere da * a * fino alla fine del giro (tot 18 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia. Tagliare il filo e farlo passare nell’asola dell’uncinetto, chiudendo in questo modo il lavoro

Per realizzare il pippiolino superiore, far passare il filo di lana più volte su uno stesso punto in cima al “cappello”, servendovi di un ago da lana. Fissare bene i fili e terminare il lavoro.

Realizzazione del corpo della ghianda
– fare 4 catenelle e chiuderle a cerchio con una maglia bassissima
– fare una catenella, lavorare 7 maglie basse all’interno del cerchio e chiudere sempre con una maglia bassissima sulla prima maglia
– fare una catenella, lavorare due maglie basse su ogni maglia del giro precedente (tot 14 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia
– fare una catenella, lavorare una maglia bassa su ogni maglia del giro precedente (tot 14 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia
– fare una catenella, *lavorare una maglia bassa sulle prime due maglie, fare una riduzione (lavorare insieme due maglie)*, ripetere da * a * fino alla fine del giro (tot 11 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia
– fare una catenella, *lavorare una maglia bassa sulle prime due maglie, fare una riduzione (lavorare insieme due maglie)*, ripetere da * a * fino alla fine del giro (tot 9 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia
– infilate l’ovale di legno all’interno della parte lavorata e continuate a lavorare attorno a questo in modo da ricoprirlo

– fare una catenella, lavorare una maglia bassa su ogni maglia del giro precedente (tot 9 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia
– fare una catenella, *lavorare una maglia bassa sulle prime due maglie, fare una riduzione (lavorare insieme due maglie)*, ripetere da * a * fino alla fine del giro (tot 6 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia
– fare una catenella, *lavorare una maglia bassa sulle prime due maglie, fare una riduzione (lavorare insieme due maglie)*, ripetere da * a * fino alla fine del giro (tot 5 maglie), chiudere con una maglia bassissima sulla prima maglia. Tagliare il filo e farlo passare nell’asola dell’uncinetto, tirare bene il filo chiudendo in questo modo il lavoro. 
Affrancate il filo con dei piccoli punti, fatelo passare verso l’interno e tagliatelo.


Prendete infine la pistola per la colla a caldo e, mettendo una piccola goccia di colla sulla parte interna del “cappello” della ghianda, appoggiarlo sulla parte più larga dell’ovale e tenere premuto per far aderire la colla.
Un piccolo consiglio per rendere ancora più bello il vostro lavoro? 
Usate lane beige e marroni con diverse tonalità, otterrete così un effetto ancora più naturale!;)



Spero, come sempre, che questo piccolo tutorial vi sia piaciuto e se avete dubbi, io sono qui!;)
Un bacio,
Eleonora
Read More